News

7 ottobre 2014 – L’HUB inaugura la sua seconda sede nell’Acceleratore di Impresa Ristretta di Viale dei Mille

L’HUB è una realtà unica, uno spazio-laboratorio aperto a tutte le persone che desiderino vivere un’esperienza tessile.

Nasce da un’idea di Barbara Zucchi Frua che, attraverso la sua esperienza personale e familiare, ha cercato di mettere a fuoco un percorso che permettesse a tutti di riscoprire il piacere del fare, lontano dalla logica del consumismo passivo e in una prospettiva di pezzo unico e personalizzato di cui l’acquirente è il vero protagonista.
L’HUB offre l’opportunità di realizzare manufatti di design in modo semplice e divertente, è un punto di incontro e di scambio che mette a disposizione materiali, strumenti e know-how.
Propone un modo di stare insieme informale e creativo grazie ai corsi e ai laboratori, per adulti e bambini, con artigiani e artisti.
“Mi ha sempre affascinata, dice Barbara, l’atmosfera della bottega rinascimentale dove si imparava e si insegnava lavorando insieme.”
Nei suoi primi 4 anni di attività in Ripa di Porta Ticinese, L’HUB ha svolto e svolge anche progetti dedicati alle scuole internazionali di ogni ordine e grado per permettere agli studenti di sperimentare tecniche tessili che fanno parte della storia universale.
Dal 2001, inoltre, L’HUB è impegnato nella formazione in ambito tessile di persone recluse nel carcere di Opera e nella loro preparazione al mercato del lavoro. I detenuti formati hanno avuto l’opportunità di realizzare cravatte e shoppers, in vari tessuti, commissionate da imprese della moda.
Grazie a questi progetti è nato l’incontro con A&I e la possibiltà di accedere all’Acceleratore d’Impresa Ristretta, primo polo italiano dell’economia carceraria voluto e realizzato dal Comune di Milano.
Nello store dell’Acceleratore in Viale dei Mille 1 L’HUB metterà in vendita capi ed oggetti , pezzi unici, realizzati in carcere e proporrà i corsi e i laboratori che sono la caratteristica principale della sua attività.
In particolare: corsi di cucito a mano e a macchina, stampa a mano su tessuti, tie& dye, tintura con i colori naturali,
feste-laboratorio per grandi e piccoli, aperitivi tessili.
Nell’ambito della collaborazione con l’Acceleratore obiettivo prioritario è anche formare detenuti che possano usufruire della semilibertà o dell’articolo 21 affinchè diventino essi stessi tutor dei corsi realizzando così un concreto percorso di inclusione.

L'Hub 3L'Hub 2

L'Hub 1L'Hub 4

 

Questa sera (mercoledì 28 maggio 2014) a partire dalle ore 17.00 la cooperativa Alice inaugura il nuovo negozio, in via Gaudenzio Ferrari n.3.

 

SSanVInviti-01

In occasione del Fuori Salone 2014, l’Acceleratore di Impresa Ristretta presenta nella propria sede di Viale dei Mille i prodotti e i progetti delle imprese aderenti che operano nel settore del design, dell’arredamento e dell’architettura .

Lo spazio della sede normalmente utilizzato come show room, e le vetrine, verranno appositamente allestite e dedicate alle imprese che partecipano al Fuori Salone.

Alla Cooperativa Bee 4 Altre Menti, una delle start up che ha recentemente aderito all’Acceleratore, sono dedicati una vetrina ed un ampio spazio nel locale di ingresso che ospita la reception; in vetrina una bicicletta altamente tecnologica con telaio in bamboo, e nell’area reception una bicicletta elettrica, ed un’altra bicicletta in bamboo. Bee 4 Altre Menti illumina il suo allestimento con lampade LED a piantana anch’esse prodotte dalla cooperativa.

La vetrina centrale e la seconda sala show room espongono i prodotti della Cooperativa Opera in Fiore, presente anche con il proprio marchio di borse e accessori “Borseggi”. Lo show room verrà allestito con un tappeto erboso proveniente dalla serra gestita dalla cooperativa, e saranno esposti divani, poltrone, cuscini e arredi, realizzati da Opera in Fiore in partnership con designer svedesi che hanno ideato il progetto creativo, e con una società giapponese per la fornitura dei tessuti. Tutti i prodotti sono stati realizzati nella falegnameria e nella sartoria della cooperativa presso il carcere di Opera.

Borseggi sarà presente con le proprie borse, grembiuli, e accessori in tessuto, e l’intero allestimento sarà completato da piante di acero, anch’essi provenienti dalla serra della cooperativa, per richiamare il legame con il partner giapponese.

La Cooperativa Trasgressione.Net (tra le nuove aderenti) presenterà un progetto realizzato in collaborazione con la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, per la progettazione di spazi minimali; verranno esposti i plastici e le fotografie dei progetti, e studenti del Politecnico ne illustreranno il contenuto ai visitatori. Inoltre, la cooperativa presenterà con una esposizione fotografica il proprio laboratorio di restauro, esemplificato con le immagini della realizzazione del restauro di un voltino seicentesco effettuato per conto del FAI- Fondo per l’Ambiente Italiano.

L’area reception ospiterà inoltre un corner dedicato ad oggetti di design e magliette della Cooperativa Angelservice, che ha anch’essa aderito di recente all’Acceleratore, e che ha ideato il brand Unkode per i propri prodotti di design. Ad Angelservice verrà dedicata anche una vetrina finestra per l’esposizione delle proprie magliette.

Milano-20140412-00335 Milano-20140412-00338 Milano-20140412-00346 Milano-20140412-00344

 

 

L’acceleratore di impresa ristretta partecipa alla fiera Fa’ la cosa giusta con una stand vetrina dei servizi/prodotti delle imprese “accelerate”.
Lo trovate al padiglione 2 (area economia carceraria).

Fa’ la cosa giusta!
Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili
28 – 30 Marzo 2014
padiglioni 2 e 4 di Fieramilanocity
Viale Scarampo, GATE 8 – ex Porta Scarampo

 

FLCG - stand AIR Insegna FLCG -Vista generale AIR lato dx FLCG - Stand AIR generale FLCG - Vista generale stand AIR  lato sx

 

Allo STORE dell’Acceleratore incontro con le imprese aderenti per gli auguri e la benedizione natalizia di Don Gino Rigoldi; ha portato il suo saluto l’Assessore Cristina Tajani.

Guarda il servizio del TG3 Lombardia, andato in onda il 20/12/2013

Condividi su Facebook

Il design di qualita’ esce dal carcere: borse, arredamento e altro ancora

Rai News 24 dedica un servizio all’Acceleratore d’Impresa Ristretta in occasione del Salone del Mobile 2013.

                             

A.I.R. è uno SPAZIO dove oltre 17 imprese coabitano e condividono un’idea di sviluppo economico-commerciale con il sostegno, la formazione e la consulenza offerta dal progetto.

A.I.R. è uno STORE dove trovate dei prodotti realizzati artigianalmente con grande cura e attenzione alla qualità da detenuti ed ex-detenuti anche all’interno degli istituti di pena milanesi. Tutto ciò che vedete esposto è in VENDITA.

A.I.R. è un LUOGO in cui vengono promosse iniziative ed eventi aperti alla cittadinanza.

A.I.R è un PROGETTO del  Comune di Milano che ha l’obiettivo di sostenere e promuovere l’attività delle imprese che lavorano all’interno delle carceri.

A.I.R è il primo CO-WORKING per le imprese nate negli istituti di pena milanesi.

A.I.R è il primo POLO ITALIANO per l’economia carceraria: rappresenta l’esperienza pilota in Italia, una connessione tra il carcere e il tessuto produttivo della città.

A.I.R. è un progetto voluto dal Comune di Milano condiviso dal Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria, in partnership con Banca Prossima, specializzata nel favorire l’accesso al credito per il terzo settore ed è realizzato dalla cooperativa sociale A&I onlus.

ENTRATE a toccare con mano la qualità dei prodotti, se lo desiderate ad acquistarli e saremo lieti di illustrarvi quali sono i nostri progetti in essere e quali saranno le nostre iniziative future.

Condividi su Facebook

DATEO

Da quest’anno entra nel novero delle location de iSaloni anche l’AIR-Acceleratore delle imprese ristrette, il nuovo store di via dei Mille,1 dedicato ai servizi e ai prodotti di aziende nate all’interno delle case circondariali milanesi, che per l’occasione ospiterà Plinioltre e Borseggi, i due marchi di arredamento naturale e borse artigianali con tessuti pregiati nati all’interno delle carceri di Opera.

leggi l’articolo

 

A due passi dal centro di Milano uno STORE che vende prodotti realizzati dai detenuti. Un riflettore su chi dal carcere, attraverso il lavoro, tenta di reinserirsi nella società. Servizio di Afredo D’Amato e Valter Padovani, in onda il 13/03/2013.

L’acceleratore di impresa ristretta partecipa alla fiera Fa’ la cosa giusta con una stand vetrina dei servizi/prodotti delle imprese “accelerate”.

AIR promuove l’incontro/dibattito venerdì 15 marzo alle ore 18.00, presso la fiera, FARE IMPRESA IN CARCERE: OPPORTUNITA’ E CRITICITA’.
Interverranno:
Francesca Valenzi, Direttore PRAP – Milano
Alessandra Naldi, Garante dei detenuti per il Comune di Milano
Federica Della Casa, Presidente Cooperativa Opera in Fiore
Michelina Capato, Presidente Cooperativa Estia
Pino Cantatore, responsabile commerciale Bee2
Moderatore: Luigi Pizzuti, Direttore A&I

Fa’ la cosa giusta!
Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili
15 – 17 Marzo 2013
padiglioni 2 e 4 di Fieramilanocity
Viale Scarampo, GATE 8 – ex Porta Scarampo

Le imprese aderenti